Tabellino della partita

10/02/2003 - Lecce, stadio Via del Mare
22° giornata del Campionato di Serie B 2002/2003
Lecce 1Sampdoria 0
Rossi
Laspalles
Silvestri
Stovini
Tonetto
Donadel
Ledesma
Piangerelli
Konan
Bojinov
Vucinic
Turci
Sakic
Grandoni
Conte M.
Domizzi
Valtolina
Volpi
Palombo
Pedone
Flachi
Bazzani
Allenatore:
Rossi
Allenatore:
Novellino
Sostituzioni:
Giacomazzi per Konan (54')
Camorani per Vucinic (88')
Sostituzioni:
Gasbarroni per Valtolina (56')
Zivkovic per Pedone (65')
Rabito per Domizzi (77')
Reti:
Vucinic (58') video
Reti:

Ammonizioni ed espulsioni:
espulsione Piangerelli (79')
ammonizione Ledesma
ammonizione Donadel
ammonizione Laspalles
ammonizione Giacomazzi
Ammonizioni ed espulsioni:
espulsione Gasbarroni (79')
ammonizione Sakic
ammonizione Zivkovic
ammonizione Bazzani
Arbitro: Saccani di Mantova
Note:
Serata fredda, temperatura sui 5° C; corner: 1-3; recupero: p. t. 0'; s. t. 4'
Cronaca:
Le formazioni sono quelle annunciate: nei salentini Laspalles terzino a sinistra, in attacco spazio alla "linea verde" con Vucinic e Konan esterni offensivi e Bojinov punta centrale; per la Samp, il giovane Gasbarroni, appena recuperato da un infortunio piuttosto serio, è in panchina, al suo posto il tecnico Novellino schiera l'ex veneziano Valtolina. Inizia bene il Lecce. Al 5' Konan, disturbato da due avversari, tira come può verso la porta doriana, ma la palla finisce fuori. Al 6' giallorossi vicini al gol: combinazione Vucinic-Bojinov con tiro di quest'ultimo che, da buona posizione, spara alto sulla traversa. Al 19' gran tiro di Pedone dai venti metri e respinta di Rossi. Al 20' traversone di Tonetto e colpo di testa di Konan con palla che, insidiosissima, termina di poco a lato del palo della porta difesa da Turci. Al 22' punizione per la Samp dai venticinque metri: batte lo specialista Volpi, ma il suo tiro forte e centrale è facile preda dell'estremo difensore leccese. Al 25' scatto di Bojinov che, dopo essersi ben liberato per la conclusione, tira da posizione decentrata e sfiora il palo con Turci proteso in tuffo. Al 27' Bojinov lancia benissimo Vucinic che, però, viene anticipato in extremis dal numero uno sampdoriano. Al 30' Donadel serve Vucinic che, al momento del tiro a botta sicura in piena area, viene fermato dall'ex giallorosso Nenad Sakic. Al 35' ancora un bel cross di Max Tonetto con colpo di testa di Bojinov che termina fuori controllato da Turci. Al 38' Sampdoria pericolosissima con Flachi che, con un bel tiro, impegna severamente Gegè Rossi. Al 45' fallo di Conte che si appoggia su Laspalles e l'arbitro Saccani, senza giustamente assegnare recupero, fischia la fine della prima frazione. Nella circostanza da segnalare le proteste, sin nel tunnel degli spogliatoi, dei giocatori giallorossi. Tra i giornalisti in Tribuna Stampa le impressioni sul divertente primo tempo sono buone. Giovanni Camarda, capo dei servizi sportivi del "Nuovo Quotidiano di Puglia", si dice "Soddisfatto del gioco. Partita interessante, giocata a ritmi elevati. Il Lecce è in crescita rispetto a Catania, i ragazzini schierati da Rossi in attacco dimostrano vitalità ma scarseggiano in mestiere. La Sampdoria è una squadra che può far male i qualisiasi momento grazie alle sponde di Bazzani e alla fantasia di Flachi. Proprio per questo il Lecce, per ora, non ha rischiato più di tanto. Laspalles? Si vede che ha delle buone qualità. Riesce a dare l'input alla manovra ed anche a coprire, in un ruolo in cui il Lecce ha sempre sofferto". Il secondo tempo inizia con gli stessi ritmi elevati del primo. Al 46' Donadel prova la conclusione ma la palla finisce alta. Al 47' Flachi fa partire un tiro-cross che supera innocuo tutto lo specchio della porta giallorossa. Al 56' ospiti vicini alla rete del vantaggio: Flachi serve Bazzani che, da ottima posizione, calcia e sfiora il palo. E al 58', proprio nel momento migliore della Sampdoria, arriva il vantaggio del Lecce: Tonetto diagonalizza per Vucinic che, dal limite dell'area di rigore, fa partire una violenta conclusione che sorprende Turci e s'insacca. Al 66' il Lecce potrebbe anche raddoppiare: dopo un corner di Ledesma, lo stesso argentino riconquista il pallone e crossa in mezzo, dove, Bojinov, conclude a lato nonostante la porta doriana fosse ormai sguarnita. Al 70' cross di Sakic per Bazzani che, dopo aver rincorso la sfera, tenta una conlcusione che, debole, si spegne tra le braccia di Rossi. Al 73' altra ottima occasione per i padroni di casa: dopo una punizione di Stovini respinta dalla barriera, c'è una gran conclusione di Ledesma che viene miracolosamente respinta da Turci. Al 77' cross di Gasbarroni e gol con l'aiuto della mano da parte di Bazzani. Immediatamente l'assistente di linea di Saccani segnala il fallo e la "giacchetta nera" lombarda ammonisce l'attaccante e, ovviamente, non convalida il gol. Al 79' si accende un battibecco tra il capitano del Lecce Piangerelli e il doriano Gasbarroni. Immediatamente l'arbitro seda il principio di rissa ed estrae il cartellino rosso per entrambi i calciatori. All'86' insidioso traversone di Sakic che viene parato da Rossi. Al 90' sugli sviluppi di una punizione di Volpi, c'è la battuta da fuori area di Conte con palla alta. Al 94' corner per la Samp con il portiere Turci in avanti, ma non c'è niente da fare, il Lecce vince per 1-0.