Tabellino della partita

09/03/2003 - Venezia, stadio P. L. Penzo
25° giornata del Campionato di Serie B 2002/2003
Venezia 2Lecce 2
Soviero
Orfei
Calori
Gargo
Guerra
Rossi M.
Firmani
Andersson D.
Brncic
Da Costa
Fantini
Rossi
Laspalles
Silvestri
Stovini
Tonetto
Piangerelli
Donadel
Giacomazzi
Camorani
Chevanton
Konan
Allenatore:
Bellotto
Allenatore:
Rossi
Sostituzioni:
Poggi per Da Costa (49')
Mancini A. per Brncic (64')
Sanchez per Fantini (87')
Sostituzioni:
Abruzzese per Laspalles (25')
Ledesma per Camorani (62')
Bojinov per Konan (69')
Reti:
Fantini (8') video


Fantini (45') video
Reti:

Chevanton (9') video
Konan (28') video

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Guerra
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Piangerelli
ammonizione Abruzzese
ammonizione Rossi
Arbitro: Dondarini di Finale Emilia
Note:
minuti di recupero: p. t. 2; s. t. 4; corner 4-3 per il Lecce
Cronaca:
Gi dall'inizio si capisce che sar una gara vibrante. Dopo 50'' Fantini serve Da Costa che dal limite dell'area tira, ma Rossi para. Al 4' il Venezia potrebbe passare in vantaggio: cross di Brncic e colpo di testa di Maurizio Rossi che Geg Rossi respinge in maniera strepitosa. All'8' lagunari in gol: Fantini scatta sul filo del fuorigioco, si presenta davanti al portiere del Lecce e lo supera con un piattone. Immediata la risposta del Lecce che, al 9', pareggia: un colpo di testa di Laspalles serve Chevanton che trova il varco tra i difensori veneti e supera Soviero con un diagonale sul palo lontano. Al 21' ancora giallorossi pericolosi in contropiede: Chevanton si infila in area di rigore e con un diagonale impegna severamente l'estremo difensore arancio-nero-verde. Al 25' la risposta del Venezia si concretizza in un tiro di Brncic da venticinque metri che finisce fuori. Al 28' raddoppio degli uomini di Delio Rossi: indecisione grossolana della difesa lagunare, Konan ne approfitta e, con un tiro dal limite dell'area di rigore, batte ancora una volta Soviero. Il Venezia risponde al 41' con un bel tiro di Fantini sul quale Rossi interviene in due tempi evitando l'intervento sottomisura di Maurizio Rossi. Al 45', con una difesa del Lecce gravemente colpevole, Fantini colpisce ancora: cross di Brncic e gran tiro al volo dell'ex giocatore del Modena che vale il pareggio. Nella circostanza Rossi tocca il pallone che per s'insacca comunque. Ma il primo tempo non finisce qui. Al 47' Chevanton salta pi in alto di tutti per raccogliere un cross e prende in pieno il palo della porta veneziana con Soviero immobile. Al termine del primo tempo le impressioni dei giornalisti salentini presenti al "Penzo" sono abbastanza positive, a parte le troppe sbavature in difesa. Massimo Barbano (Gazzetta del Mezzogiorno) dice: "Mi sembra una gara strana. Come se fosse una partita dove non contano i tre punti, ma una gara amichevole o di Coppa Italia. Si sono viste molte falle nelle difese, ma in definitiva mi sembra che il Lecce sia tornato come nel girone di andata. I salentini possono recriminare parecchio: il Venezia una squadra garibaldina, ma alla lunga il Lecce dovrebbe prevalere. I giallorossi devono prendere meglio le misure sulle marcature. La difesa ha sofferto sulla fascia sinistra, dove ci sono state le incursioni pi pericolose del Venezia". Nella ripresa il Venezia, dopo il pareggio raggiunto in extremis nel primo tempo, parte alla grande, ma la supremazia territoriale non si tramuta in gol. Al 61' punizione dal limite dell'area da parte di Brncic con palla che finisce sulla barriera. Al 63' Chevanton prova il diagonale con cuoio a lato. Al 65' Fantini, lasciato ancora solo, cerca la tripletta con un gran tiro che termina alto. Al 68' ci prova il neo entrato Mancini, ma il suo tiro, debole e centrale, facile preda del bravo Geg Rossi. Al 76' altra conclusione dell'indomabile Chevanton che termina sull'esterno della rete. All'82' Piangerelli serve ancora il bomber uruguagio che, con un poderoso diagonale, sfiora il palo. Al 94', sugli sviluppi di un corner del Venezia, c' una mischia vicino alla porta di Geg Rossi, ma la palla per fortuna del Lecce finisce fuori.