Tabellino della partita

21/12/2003, ore 15:00 - Lecce, stadio Via del Mare
14° giornata del Campionato di Serie A 2003/2004
Lecce 1Juventus 1
Poleksic
Siviglia
Bovo
Stovini
Abruzzese
Cassetti
Ledesma
Piangerelli
Tonetto
Chevanton
Konan
Buffon
Ferrara
Legrottaglie
Iuliano
Birindelli
Maresca
Appiah
Zambrotta
Miccoli
Del Piero
Di Vaio
Allenatore:
Rossi
Allenatore:
Lippi
Sostituzioni:
Giacomazzi per Konan (66')
Sostituzioni:
Zalayeta per Legrottaglie (38')
Trezeguet per Miccoli (61')
Camoranesi per Del Piero (77')
Reti:
Konan (24') video

Reti:

Trezeguet (85') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Abruzzese
ammonizione Chevanton
Ammonizioni ed espulsioni:
espulsione Iuliano (59')
Arbitro: Pellegrino di Barcellona P. di G.
Note:
Cronaca:
Un grande striscione ("Uno di noi") accoglie il leccese Fabrizio Miccoli, che Lippi mette in campo fin dall'inizio. Ma l'avvio è tutto giallorosso: Chevanton per due volte si trova solo davanti a Buffon, ma al 13' è in fuorigioco, e al 17' conclude al lato sull'uscita del portiere bianconero. Al 24' il Lecce passa: Chevanton batte un calcio di punizione, raccoglie la respinta della barriera, se ne va sul fondo dribblando Miccoli e fa partire un gran cross di esterno che Konan incorna di testa sul secondo palo. Il Lecce continua a rendersi pericoloso in contropiede con l'irrefrenabile Chevanton, mentre la Juventus non riesce a pungere. Ma al 45' potrebbe arrivare il pareggio: Poleksic devia di piede una conclusione di Miccoli, Del Piero raccoglie a porta vuota, ma quando si decide a tirare Poleksic è ormai tornato al suo posto. Nella ripresa non succede molto fino al 14': Chevanton si invola verso la porta juventina e Iuliano lo falcia da dietro; l'arbitro espello il bianconero, ma blocca l'azione che vedeva Ledesma ormai solo davanti a Buffon. Al 24' il Lecce ha il match point: Tonetto si presenta davanti al portiere bianconero, ma anzicchè concludere cerca - e male - di servire Chevanton. Il Lecce non chiude, ma la Juventus non sembra in condizione di arrivare al pareggio; il match viene cambiato dall'entrata di Camoranesi al posto di uno spento Del Piero. Gli stanchi centrocampisti leccesi non riescono a tenere il passo di Camoranesi che tenta diverse penetrazioni centrali; su una di queste, al 42', la Juve guadagna un calcio di punizione, battuto "a sorpresa": il fuori gioco non scatta e Trezeguet batte facilmente l'incolpevole Poleksic, ancora fermo sulla linea di porta. La Juve potrebbe completare la beffa con una conclusione di Camoranesi al 44', ma la palla - deviata da un difensore leccese - colpisce l'esterno del palo.