Tabellino della partita

07/02/2004, ore 18:00 - Verona, stadio Marc'Antonio Bentegodi
20° giornata del Campionato di Serie A 2003/2004
Chievo 2Lecce 3
Marchegiani
Moro
Barzagli
D'Anna
Lanna
Luciano
Perrotta
Zanchetta
Santana
Cossato
Sculli
Sicignano
Siviglia
Silvestri
Stovini
Abruzzese
Cassetti
Bolano
Ledesma
Franceschini
Chevanton
Bojinov
Allenatore:
Del Neri
Allenatore:
Rossi
Sostituzioni:
Semioli per Luciano (51')
Amauri per Sculli (51')
Pellissier per Santana (65')
Sostituzioni:
Konan per Cassetti (76')
Vucinic per Bojinov (83')
Kouyo per Abruzzese (92')
Reti:


Luciano (48' p.t.) video

D'Anna [rig.] (88') video
Reti:
Barzagli [aut.] (17') video
Chevanton (21') video

Cassetti (57') video

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Perrotta
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Abruzzese
ammonizione Bolano
Eventi:
Arbitro: Dondarini di Finale Emilia
Note:
Cronaca:
Nel Lecce c'è la sorpresa Silvestri al posto dell'influenzato Bovo, Tonetto è squalificato; il Chievo è invece al gran completo. L'avvio è favorevole al Chievo: al 5' Sculli manca di poco il bersaglio con un tiro da fuori, al 10' Sicignano deve superarsi sul colpo di testa di Cossato. Ma la partita dei veronesi finisce qui: al 17' una punizione di Chevanton trova la complicità di Marchegiani che manda la palla a carambolare su Barzagli e quindi in porta. Passano 4' e Chevanton può riprovare su punizione: questa volta l'uruguaiano non ha bisogno dell'aiuto del portiere e la palla si insacca a fil di palo. Il doppio svantaggio è un duro colpo per il Chievo, che non riesce a reagire; è anzi il Lecce a continuare a pungere in contropiede. Ma proprio nell'ultimo minuto di recupero del primo tempo, Luciano mette in rete sugli sviluppi di un calcio d'angolo e riapre l'incontro. Al rientro dagli spogliatoi, però, il Chievo non appare affatto rinfrancato dal gol e sono ancora Bojinov e Chevanton che vanno vicini alla segnatura: l'uruguaiano impegna ancora Marchegiani su punizione, il bulgaro colpisce la traversa dopo uno splendido duetto col compagno d'attacco. Del Neri prova a rivitalizzare i suoi buttando nella mischia Amauri e Semioli, ma non cambia nulla e al 12' il Lecce trova meritatamente il terzo gol: è Cassetti a depositare di testa in rete al termine di un bel contropiede. Il Chievo tira fuori l'orgoglio, ma riesce a produrre solo delle mischie in area leccese; in una di queste mischie Dondarini (che qualche minuto prima aveva sorvolato su un intervento "a rischio" di Siviglia) riesce a vedere una trattenuta di Abruzzese ai danni di Pellissier e assegna un generoso calcio di rigore: è D'Anna a trasformarlo e a rimettere il Chievo in corsa. Ma manca ormai troppo poco al termine e il Lecce riesce ad espugnare il Bentegodi.