Tabellino della partita

15/02/2004, ore 15:00 - Lecce, stadio Via del Mare
21° giornata del Campionato di Serie A 2003/2004
Lecce 1Milan 1
Sicignano
Siviglia
Bovo
Stovini
Franceschini
Cassetti
Bolano
Ledesma
Tonetto
Chevanton
Bojinov
Dida
Cafu
Nesta
Maldini
Kaladze
Gattuso
Pirlo
Seedorf
Rui Costa
Kak
Shevchenko
Allenatore:
Rossi
Allenatore:
Ancelotti
Sostituzioni:
Konan per Bojinov (56')
Abruzzese per Franceschini (79')
Vucinic per Chevanton (82')
Sostituzioni:
Tomasson per Rui Costa (46')
Brocchi per Gattuso (68')
Serginho per Kak (87')
Reti:
Chevanton (19') video

Reti:

Shevchenko (52') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Bolano
ammonizione Bovo
ammonizione Sicignano
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Maldini
Arbitro: Pieri di Genova
Note:
Nuovo record d'incasso (673.391 euro) per lo stadio leccese; rispettato un minuto di raccoglimento all'inizio della gara (anche se non erano state date disposizioni ufficiali al riguardo) per la morte del ciclista Marco Pantani.
Cronaca:
Ancelotti deve rinunciare ad Inzaghi e propone il cosiddetto "albero di Natale", cio un modulo 4-3-2-1: Shevchenko unica punta, assistita da Rui Costa e Kak. Il Lecce parte forte, con i velocissimi Bojinov e Chevanton che impensieriscono Dida in un paio di occasioni. Al 19' il Lecce passa: Chevanton si procura con mestiere e furbizia un calcio di punizione dal limite e batte Dida con un tiro violento e preciso. Il Milan accenna la reazione, ma il suo possesso di palla sterile e il primo tempo si chiude senza sussulti.
Nell'intervallo Ancelotti butta dentro Tomasson al posto di Rui Costa e il nuovo entrato risulta subito decisivo: su lungo lancio dalle retrovie il danese colpisce goffamente con il volto, ma inventa cos un prezioso assist per Shevchenko, che fulmina Sicignano con un preciso rasoterra da fuori area. Il Lecce per non si abbatte e Chevanton continua a rappresentare una spina nel fianco della difesa rossonera; prima Nesta lo ferma in extremis, poi Dida gli impedisce il bis su calcio di punizione. Il finale di marca rossonera, con un colpo di testa di Nesta che Bolano respinge sulla linea, evitando cos una sconfitta che il Lecce non avrebbe meritato.