Tabellino della partita

22/02/2004, ore 20:30 - Brescia, stadio M. Rigamonti
22° giornata del Campionato di Serie A 2003/2004
Brescia 1Lecce 2
Agliardi
Martinez
Di Biagio
Dainelli
Castellini
Bachini
Brighi
Matuzalem
Mauri
Baggio R.
Caracciolo
Sicignano
Siviglia
Bovo
Stovini
Tonetto
Cassetti
Bolano
Ledesma
Franceschini
Chevanton
Bojinov
Allenatore:
De Biasi
Allenatore:
Rossi
Sostituzioni:
Colucci per Bachini (52')
Del Nero per Mauri (57')
Maniero per Martinez (81')
Sostituzioni:
Mariniello per Bolano (3')
Vucinic per Chevanton (56')
Konan per Bojinov (66')
Reti:


Baggio R. (92') video
Reti:
Chevanton (12') video
Cassetti (88') video

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Matuzalem (30')
ammonizione Brighi (39')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Sicignano (45')
ammonizione Mariniello (93')
Arbitro: Dattilo di Locri
Note:
Per la squalifica dell'allenatore De Biasi, sulla panchina bresciana siede il vice-allenatore Igor Charalambopoulos. Recupero: p. t. 2'; s. t. 4'+1'; serata fredda, terreno di gioco in discrete condizioni.
Cronaca:
La gara si dimostra bella da subito secondo le aspettative. Entrambe le squadre partono forte cercando i tre punti. Brescia pericoloso nei primi minuti con Caracciolo, ma il suo diagonale da buona posizione termina fuori di molto. Dopo qualche istante gol non convalidato a Chevanton per fuorigioco. Al 12', però, il bomber giallorosso batte una gran punizione e porta il Lecce in vantaggio, nulla da fare per Agliardi. Questa volta il gol è più che buono. Il Brescia accusa il colpo, ma le "rondinelle" non riescono a pungere efficacemente. Il riscoperto difensore Di Biagio calcia una punizione dai trentacinque metri, ma la barriera respinge il tiro. Poco prima della mezz'ora, azione d'attacco del Lecce con Cassetti che cicca clamorosamente il pallone davanti alla porta bresciana. Negli ultimi dieci minuti di gara fioccano i cartellini gialli dell'arbitro Dattilo: ne fanno le spese i bresciani Matuzalem e Brighi e il portiere leccese Sicignano, alla seconda ammonizione consecutiva.
Nella ripresa i lombardi partono forti, ma non riescono ad incidere. Il Lecce si rende invece pericoloso su contropiedi veloci. Proprio su uno di questi, Cassetti si presenta davanti ad Agliardi, ma invece di tirare preferisce passare a Vucinic in posizione di off-side. Al 68' Roberto Baggio batte una punizione passando a Brighi che scarica il tiro di pochissimo sul fondo. Alla mezz'ora incredibile contropiede 2 contro 1 per il Lecce, ma Vucinic si allunga la palla proprio al momento decisivo e l'onnipresente Brighi spazza via. Al 77' punizione di Baggio proprio dalla sua "zolla", ma la palla sfiora l'incrocio dei pali a Sicignano immobile. Pochi secondi dopo (80'), sugli sviluppi di un corner battuto da Matuzalem, colpo di testa di Di Biagio e palla che sfiora la traversa. All'88' punizione dalla sinistra, colpo di tacco in mischia di Cassetti ed è il raddoppio. Al 92' Baggio lanciato in posizione regolare realizza il 2-1, ma è troppo tardi e il Lecce vince meritatamente.