Tabellino della partita

31/03/2001, ore 20:30 - Bari, stadio San Nicola
24° giornata del Campionato di Serie A 2000/2001
Bari 3Lecce 2
Gillet
Neqrouz
Mazzarelli
Innocenti
Said
Bellavista
Andersson D.
Marcolini
Osmanovski
Masinga
Cassano
Chimenti
Dainelli
Viali
Savino
Balleri
Giorgetti
Ingesson
Conticchio
Tonetto
Lucarelli
Vugrinec
Allenatore:
Fascetti
Allenatore:
Cavasin
Sostituzioni:
Collauto per Bellavista (40')
Poggi per Cassano (46')
Perrota per Said (67')
Sostituzioni:
Piangerelli per Giorgetti (70')
Vasari per Conticchio (92')
Reti:

Andersson D. (36') video

Andersson D. [rig.] (49') video
Poggi (91') video
Reti:
Vugrinec (16') video

Vugrinec (44') video


Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Marcolini
ammonizione Innocenti
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Conticchio
ammonizione Balleri
Arbitro: Bertini di Arezzo
Note:
Cronaca:
Cavasin preferisce Vugrinec a Vasari, il croato non deluderà. Parte male il Lecce: al 4' testa di Masinga sugli sviluppi di un corner e palla al lato. Passa un minuto e Cassano tira sottomisura, ma Savino ribatte in angolo. All'8' grande giocata di Vugrinec che salta tre avversari, poi passa a Giorgetti (impacciato stasera) che tira a lato. Bari vicinissimo al gol al 10': cross di Innocenti e Masinga illude i supporters biancorossi, ma è solo un'illusione ottica. Sembra che il Bari possa passare in vantaggio da un momento all'altro, il belga Gillet però (disturbato evidentemente dalle voci sul doping) si impappina nel controllare un cross, e Vugrinec trova il gol del vantaggio giallorosso. Il Bari è in crisi, Tonetto ci prova dai venticinque metri ma la palla è fuori di pochissimo. Al 31' cross dalla sinistra di Vugrinec e testa di Lucarelli (deludente la prova del bomber) alta d'un soffio. Il Lecce attacca e si scopre però al contropiede barese che colpisce: lancio di Bellavista per capitan Andersson che - smarcato solo davanti a Chimenti - tira sul primo palo e insacca il pareggio biancorosso al 36'. Non c'è un attimo di respiro, al 44' punizione di Tonetto ribattutta dalla barriera, riprende il centrocampista giallorosso e fa partire un cross felpato che Vugrinec di testa insacca con facilità. L'inizio della ripresa vede protagonisti il Bari, ma soprattutto l'arbitro Bertini di Arezzo. Minuto 48' testa di Masinga e gran respinta di Chimenti, Osmanovski ci crede e tiene in campo il pallone, lo svedese non riesce più a girarsi e si rende responsabile di una plateale simulazione su Balleri. L'ingenuo arbitro ci casca, è rigore per il Bari e dagli undici metri Andersson guadagna la doppietta. Al 52' combinazione Masinga-Osmanovski e tiro conclusivo dello svedese parato da Chimenti. Il Lecce non ci sta e Conticchio, solo davanti a Gillet, con un pallonetto fallisce clamorosamente il nuovo vantaggio leccese. Il Bari addormenta la gara, Marcolini al 62' va via e tira dal limite dell'area mandando la palla a fil di palo. Al 68' grandissimo cross di Tonetto (entrambi suoi gli assist per i due gol di Vugrinec) con il croato che cicca incredibilmente la sfera. I galletti si svegliano e Paolo Poggi suona la carica: 80' gran tiro dell'ex attaccante romanista e strepitosa parata di Chimenti. Sembra la fine ma non è così, al 91' spiove un cross nell'area giallorossa, i salentini dormono e Poggi indisturbato insacca il definitivo vantaggio barese incrociando con Chimenti.