Tabellino della partita

12/05/2001, ore 15:00 - Verona, stadio Bentegodi
30° giornata del Campionato di Serie A 2000/2001
Verona 0Lecce 0
Ferron
Oddo
Laursen
Apolloni
Seric
Camoranesi
Italiano
Colucci L.
Salvetti
Bonazzoli
Adailton
Chimenti
Dainelli
Viali
Savino
Colonnello
Piangerelli
Conticchio
Giorgetti
Tonetto
Lucarelli
Vugrinec
Allenatore:
Perotti
Allenatore:
Cavasin
Sostituzioni:
Cossato per Bonazzoli (46')
Mutu per Camoranesi (74')
Sostituzioni:
Juarez per Savino (72')
Ingesson per Colonnello (75')
Pivotto per Piangerelli (92')
Reti:
Reti:
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Apolloni
ammonizione Cossato
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Lucarelli
ammonizione Dainelli
Arbitro: Pellegrino di Barcellona P. di G.
Note:
Cronaca:
Perotti preferisce Adailton al fianco di Bonazzoli, l'attaccante veronese s'infortunerà poi nel corso del primo tempo, e sarà sostituito da Cossato a inizio ripresa. Nel Lecce Conticchio al posto di Ingesson. Al 2' testa di Bonazzoli e palla deviata in corner da Dainelli, sul tiro dalla bandierina colpisce ancora di testa Bonazzoli, ma il montante salva la rete leccese. Al 6' Camoranesi solo - in posizione decentrata - davanti al portiere, si fa anticipare dall'uscita di Chimenti. Sul corner conseguente Laursen gira al volo ma centralmente. Prima azione leccese al 27' quando Vugrinec, dopo un bel palleggio, calcia sul primo palo e Ferron para bene. Al 40' Lucarelli si libera per il tiro dal limite dell'area ma la sua conclusione, a sorpresa sul primo palo, è respinta in due tempi dal portiere scaligero. Il tempo si chiude con il cross di Camoranesi e la testa di Adailton ben parata da Chimenti al 42'. Al 51' sugli sviluppi di un contropiede Giorgetti tira forte ma non preciso. Al 58' bellissimo cross del veronese Oddo con Chimenti che respinge pericolosamente smanacciando. Il Verona è sempre pericoloso, al 64' Adailton si gira e batte ma Chimenti para. Ancora Adailton al 67', ma il suo diagonale è fuori di poco. Grande occasione veronese al 67': percussione di Colucci e grande uscita di Chimenti. Gli scaligeri sono disperatamente all'attacco, all'82' tocco sporco di Salvetti e palla fuori di pochissimo. Passa un minuto e la girata di Cossato viene parata centralmente da Chimenti. All'84' il dubbio più grande di tutta la gara, Piangerelli - sugli sviluppi di un corner - calcia dai venticinque metri e trova il grande gol sulla deviazione di Laursen. L'arbitro fischia e indica il centrocampo (gol dunque convalidato), ma improvvisamente il guardalinee Galvani entra nell'area di rigore del Verona e dice a Pellegrino che Lucarelli e Vugrinec si trovavano in posizione irregolare, a questo punto il gol viene annullato. Dalle immagini, però, si vede che Galvani non alza immediatamente la bandierina, la sventola soltanto dopo che il pallone si è infilato in rete, comunque il presunto doppio fuorigioco sembra inesistente a causa della presenza del gialloblù Oddo probabilmente in linea con i due attaccanti giallorossi.