Tabellino della partita

27/02/2005, ore 15:00 - Lecce, stadio Via del Mare
26° giornata del Campionato di Serie A 2004/2005
Lecce 1Messina 0
Sicignano
Cassetti
Diamoutene
Stovini
Abruzzese
Giacomazzi
Ledesma
Dalla Bona
Konan
Vucinic
Valdes
Storari
Zoro
Cristante
Rezaei
Aronica
Zanchi
D'Agostino
Donati
Giampā
Zampagna
Iliev
Allenatore:
Zeman
Allenatore:
Mutti
Sostituzioni:
Angelo per Abruzzese (54')
Bjelanovic per Valdes (64')
Eremenko per Dalla Bona (76')
Sostituzioni:
Coppola per Zanchi (54')
Rafael per Iliev (85')
Yanagisawa per D'Agostino (88')
Reti:
Bjelanovic (86') video
Reti:

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Giacomazzi
ammonizione Ledesma
ammonizione Diamoutene
Ammonizioni ed espulsioni:
2° ammonizione Donati (81')
ammonizione Zoro
ammonizione Donati
Arbitro: Rizzoli di Bologna
Note:
Spettatori: 12.300. Angoli: 8-4 per il Lecce. Recupero: 2' e 4'. Al 27' l'arbitro assegna un calcio di rigore al Lecce per fallo su Giacomazzi, salvo tornare sulla sua decisione per le proteste messinesi e - pare - per ammissione dello stesso Giacomazzi, che viene anche ammonito per simulazione.
Cronaca:
Tre punti strameritati per il Lecce, giunti al termine di una gara condizionata pesantemente dall'arbitro Rizzoli, che ha revocato un rigore al Lecce dopo averlo in precedenza accordato. La decisione, pare, sia stata presa a causa delle proteste dei giocatori del Messina che gli avrebbero riferito: "Giacomazzi ha detto che non c'č fallo". Senza neanche chiedere nulla al centrocampista giallorosso, il fischietto emiliano ha ammonito Giacomazzi e tolto il rigore. Una decisione incredibile che ha rischiato di compromettere una gara delicata, vinta dal Lecce grazie ad un gol di Bjelanovic, subentrato a Valdes, segnato a quattro minuti dalla fine. L'azione vincente si č sviluppata sul settore di destra: Pinardi mette in mezzo, il croato controlla e supera Storari.