Tabellino della partita

19/02/2006 - Lecce, stadio Via del Mare
26° giornata del Campionato di Serie A 2005/2006
Lecce 0Reggina 0
Benussi
Camisa
Cichero
Diamoutene
Saidi
Cassetti
Delvecchio
Giacomazzi
Ledesma
Cozzolino
Vucinic
Pavarini
De Rosa
Giosa
Lucarelli A.
Mesto
Modesto
Carobbio
Cozza
Vigiani
Amoruso
Missiroli
Allenatore:
Rizzo
Allenatore:
Mazzarri
Sostituzioni:
Konan per Cozzolino (46')
Bab¨ per Giacomazzi (53')
Valdes per Cassetti (77')
Sostituzioni:
Choutos per Cozza (85')
Reti:
Reti:
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Camisa
ammonizione Cichero
ammonizione Delvecchio
ammonizione Ledesma
ammonizione Vucinic
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Giosa
ammonizione Lucarelli A.
ammonizione Cozza
Arbitro: De Marco di Chiavari
Note:
Giornata di sole con terreno di gioco in discrete condizioni, spettatori 12.000. Recupero: p.t. 1', s.t. 5'; corner: 1-4; possesso palla: 52% - 48%; palle perse: 3-4; palle recuperate: 5-4; fuorigioco: 2-3; tiri in porta 2-3; falli subiti: 19-30.
Cronaca:
Lecce-Reggina Ŕ decisamente la gara delle cifre tonde: 400 in A per il Lecce, 200 per i calabresi. Al 13' gli amaranto potrebbero giÓ festeggiare: cross di Cozza dalla sinistra, torre in area di Amoruso per Missiroli che stacca di testa, trovando la pronta risposta di Benussi in angolo. Al 15' la timida risposta del Lecce Ŕ affidata a Vucinic, che va al tiro dai 25 metri con palla che vola altissima oltre la traversa. Al 19' pericolosa punizione di Cozza dalla destra, con l'arbitro costretto a fermare il gioco per un fumogeno lanciato dalla curva nord nella porta del Lecce. Per la societÓ di via Templari si prevede una grossa multa. Al 28' Reggina ancora in evidenza, su un angolo dalla destra stacca di testa De Rosa, ma Benussi para facile. Al 35' altra punizione da destra del solito Cozza, di testa va Lucarelli che per˛ commette fallo su Saidi. Al 37' il Lecce si mette le mani nei capelli: Vucinic si conquista una punizione dal limite e la calcia, ma la palla colpisce la traversa. La respinta Ŕ preda di Ledesma che rilancia per Del Vecchio, fermato in extremis da De Rosa nel suo tentativo di rovesciata. Al 45' ancora Vucinic in evidenza dopo la bella punizione, ma nessuno raccoglie il suo cross in area dalla sinistra.
La ripresa si apre con la Reggina in avanti. Al 46' Mesto supera prima Diamoutene, poi Cichero, e fa partire un bel cross sul quale nessuno interviene. Al 50' ubricante dribbling di Del Vecchio nello stretto, palla a Konan che, ad un comodo cross, preferisce un tiro impossibile. Al 56' Amoruso raccoglie un fallo laterale dalla sinistra e tenta la rovesciata, ma Ledesma va al rinvio. Al 60' punizione per la Reggina dal vertice destro dell'area giallorossa: Cozza tocca per Carobbio che fa partire un siluro. Palla sul fondo tra le proteste di Lucarelli, che rimprovera all'arbitro di non aver visto una trattenuta di Saidi in area. Al 66' i pugliesi vanno due volte vicini al gol in pochi istanti. Prima Del Vecchio colpisce di testa sottomisura, De Rosa rinvia male e costringe Pavarini ad un intervento clamoroso per evitare l'autogol; subito dopo Diamoutene raccoglie, di testa, un cross dalla destra di Cassetti e sfiora il palo alla sinistra di Pavarini. Al 72' Giosa colpisce Vucinic con una spallata proprio al limite dell'area calabrese, ma per l'arbitro De Marco Ŕ simulazione dell'attaccante. Al 79' l'attivissimo Del Vecchio cerca il gol di testa, con palla che si impenna e finisce altissima. All'88' Benussi al proscenio, quando toglie dall'incrocio dei pali una gran bordata su punizione di Carobbio. Al 91' Mesto in area del Lecce, ma la sua conclusione Ŕ alta.