Tabellino della partita

12/03/2006, ore 15:00 - Messina, stadio San Filippo
29° giornata del Campionato di Serie A 2005/2006
Messina 2Lecce 1
Storari
Zanchi
Rezaei
Aronica
Parisi
Sculli
Coppola
Donati
D'Agostino
Di Napoli
Floccari
Benussi
Camisa
Saidi
Diamoutene
Rullo
Giacomazzi
Ledesma
Delvecchio
Babų
Vucinic
Cassetti
Allenatore:
Mutti
Allenatore:
Rizzo
Sostituzioni:
Sullo per Coppola (69')
Nanni per Di Napoli (77')
Innocenti per Parisi (86')
Sostituzioni:
Rosati per Benussi (55')
Valdes per Giacomazzi (77')
Konan per Babų (87')
Reti:
D'Agostino (26') video

Nanni (85') video
Reti:

Babų (42') video

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Zanchi
ammonizione Rezaei
ammonizione Coppola
ammonizione Donati
ammonizione D'Agostino
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Camisa
ammonizione Giacomazzi
ammonizione Babų
Arbitro: Racalbuto di Gallarate
Note:
Giornata ventosa (45 km/h) e soleggiata; terreno di gioco in buone condizioni; fuorigioco: 7-1; tiri in porta: 8-4; palle perse 19-17; palle recuperate 14-14; corner: 7-3; falli subiti: 24-20; possesso di palla: 53%-47%.
Cronaca:
Al 'San Filippo' il vento č stato il grande protagonista della giornata (circa 45 km/h, ha reso difficilissimo il controllo del pallone), iniziata - per il Lecce - con il solo Vucinic di punta, supportato da Babų. Nel Messina spazio al redivivo Parisi in difesa; Di Napoli e Floccari davanti. Al 6' Vucinic cerca di infilarsi in area tra Rezaei e Aronica, ma viene fermato in extremis. Dopo qualche minuto di sbandamento la squadra peloritana si ritrova. All'11' c'č un cross dalla sinistra per Floccari, che in rovesciata spedisce alto. Al 13' Di Napoli serve ancora Floccari, gran diagonale dell'attaccante, ma palla sul fondo. Al 15' il Lecce costruisce una grossa occasione gol: Cassetti sfodera un gran destro dai venticinque metri, Storari si supera nella respinta. Passano dieci minuti e i salentini recriminano ancora: Cassetti serve Vucinic, pallonetto del montenegrino e palla che termina morbida sul fondo. Dopo due nitide occasioni gol per gli ospiti, il Messina passa cinicamente in vantaggio al 26'. Floccari s'invola sulla sinistra, tira e trova la respinta di Benussi; la palla termina poi a D'Agostino che calcia a botta sicura, il portiere tocca ancora ma trova la sfortunata deviazione di Rullo che non riesce ad evitare l'autogol. Al 28' ancora D'Agostino si presenta al tiro dal limite dell'area, ma calcia alto. Al 32' Vucinic ruba un pallone al limite dell'area messinese, tira e trova ancora pronto Storari. Al 34' Sculli raccoglie una corta respinta di Diamoutene, prova a beffare Benussi, ma la mira č pessima. Al 36' Cassetti, nei sedici metri siciliani, raccoglie di testa un cross dalla destra, anticipando il compagno Del Vecchio e spedendo il pallone sul fondo. Al 38' Babų crossa per Giacomazzi, anticipato in extremis dai difensori messinesi. Al 41' Donati tenta la sortita offensiva, ma il suo rasoterra da fuori area č preda facile di Benussi. Al 43' i salentini raccolgono i frutti dell'ottimo primo tempo. Babų raccoglie un pallone a centrocampo, supera due avversari e, dal limite dell'area, fa partire un sinistro imparabile che s'insacca nell'angolino alla destra di Storari.
L'1-1 della prima frazione č senz'altro stretto per il Lecce, decisamente pių convincente sul piano del gioco e anche delle occasioni. Nella ripresa, tuttavia, le parti s'invertono. Si riparte (47') con una punizione di Ledesma da posizione decentrata, Saidi tenta la deviazione ma il pallone č teso e finisce fuori. Al 52', dall'altra parte, Parisi cerca il gol su punizione ma calcia fuorimisura. Al 55' peloritani pericolosi con un inserimento dalla destra di Donati, palla in mezzo e Diamoutene mette fuori. Al 58' sinistro di Parisi dal limite dell'area, Saidi salva la propria porta. Al 60' occasionissima per il Lecce, con Ledesma che scarica il sinistro dai trenta metri e la palla termina fuori di pochissimo, con Storari sorpreso. Al 61' Floccari se ne va da solo in contropiede, trovando in extremis l'opposizione di Rosati, subentrato a Benussi al 54'. Sul rovesciamento di fronte, poi, Vucinic supera Rezaei ma calcia alto sulla traversa. Al 63' padroni di casa ancora in avanti, Sculli fa da torre per Di Napoli che sbaglia clamorosamente davanti a Rosati. Al 73' messinesi ancora pericolosi con un corner battuto dalla sinistra, la difesa salentina respinge con difficoltā. Al 78' Rezaei e Storari pasticciano al limite dell'area piccola, Valdes tenta di inserirsi, ma il portiere lo anticipa. All'82' Cassetti ruba palla a Parisi, cerca di involarsi in area ma viene fermato dall'arbitro, che fischia - su segnalazione del primo assistente - un inesistente fallo di mano. All'85', incredibilmente, il Messina passa in vantaggio. Imbarazzante la difesa pugliese nel prestare il fianco al contropiede di Floccari, cross in mezzo per Nanni che - appena entrato - beffa Rosati, superato goffamente dal pallone, che gli passa tra le gambe.