Tabellino della partita

08/01/2012, ore 15:00 - Lecce, stadio Via del Mare
17° giornata del Campionato di Serie A 2011/2012
Lecce 0Juventus 1
Benassi
Esposito
Oddo
Tomovic
Cuadrado
Obodo
Mesbah
Strasser
Giacomazzi
Muriel Fruto
Di Michele
Buffon
Chiellini
Barzagli
Bonucci
Lichtsteiner
Marchisio
Pirlo
Vidal
Pepe
Vucinic
Quagliarella
Allenatore:
Cosmi
Allenatore:
Conte
Sostituzioni:
Olivera per Strasser (5')
Pasquato per Di Michele (73')
Corvia per Corvia (82')
Sostituzioni:
Matri per Quagliarella (23')
De Ceglie per Pepe (85')
Marrone per Pirlo (87')
Reti:

Reti:
Matri (27') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Oddo (39')
ammonizione Olivera (52')
ammonizione Cuadrado (69')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Vidal (52')
ammonizione Chiellini (64')
Arbitro: Bergonzi di Genova
Note:
Spettatori: 23.300; minuti di recupero: p.t. 3, s.t. 2; possesso palla: 48%-52%; tiri in porta: 3-8; falli commessi: 19-16; corner: 4-7.
Cronaca:
"[...] La formazione di Conte conquista il bottino pieno con la rete di Matri, al settimo centro stagionale, al termine di un pomeriggio che non passerà alla storia per lo show offerto al pubblico del Via del Mare. Alla Vecchia Signora, però, interessava soprattutto la "sostanza": vittoria e primato in condominio, a quota 37. Il Lecce, ancora a secco di successi in casa, rimane solitario fanalino di coda a quota 9 dopo il k.o. contro la capolista.
Lo spettacolo, si fa per dire, comincia al 4’: Pepe collauda i riflessi di Benassi con una conclusione da fuori. Al 7’, tocca a Buffon rimediare sul tocco ravvicinato di Olivera. I padroni di casa giocano senza patemi, agevolati dal ritmo soporifero tenuto dagli avversari. La Juve, che perde subito Quagliarella per un colpo allo zigomo (frattura, si dovrà operare), trotterella senza costruire nulla fino al 25’. Improvvisamente si accende Vucinic che offre una palla d’oro a Matri che spreca appoggiando tra le braccia di Benassi. Le due punte bianconere tornano in azione subito dopo e stavolta i risultati sono diversi. Benassi rimedia sulla botta di Vucinic, Matri può depositare in rete con un comodo tap-in di testa: 1-0 al 27’.
I giallorossi subiscono il colpo e si scompongono, concedendo spazi alla Juve che però non ne approfitta. Prima del riposo, quindi, è Buffon a dover intervenire per respingere un’insidiosa conclusione di Di Michele. L’intervallo non contribuisce a raffreddare gli animi e il nervosismo domina, complice la direzione poco brillante dell’arbitro Bergonzi. Il Lecce si affida alla vivacità di Muriel, che al 57’ semina il panico nell’area avversaria: la difesa dei torinesi rimedia in extremis. Buffon rischia anche al 62’, quando Oddo sfiora la traversa su punizione.
Dall’altra parte, Benassi si deve impegnare per negare il gol a Vucinic, il più ispirato dei suoi. Il montenegrino ci prova all’81’, l’estremo difensore giallorosso arriva sul pallone indirizzato all’angolo basso. Trema la Vecchia Signora all’83’: il baby Pasquato, di proprietà della società bianconera, va vicinissimo all’1-1 con un diagonale ravvicinato. È l’ultimo brivido per Conte, che comincia l'anno con il piede giusto [...]" (www.lastampa.it)