Tabellino della partita

15/12/2013, ore 14:30 - Lecce, stadio Via del Mare
16° giornata del Campionato di Serie C1 2013/2014
Lecce 2Pisa 0
Perucchini
Sales
Diniz
Vinetot
López
Salvi
Amodio
Melara
Bogliacino
Doumbia
Miccoli
Provedel
Pellegrini
Kosnic
Rozzio
Galdaniga
Favasuli
Napoli
Sampietro
Arma
Bollino
Cia
Allenatore:
Lerda
Allenatore:
Pagliari
Sostituzioni:
Ferreira Pinto per Melara (64')
Beretta per Doumbia (68')
Zigoni per Bogliacino (75')
Sostituzioni:
Martella per Napoli (69')
Sabato per Bollino (89')
Reti:
Diniz (2') video
Bogliacino (46' p.t.) video
Reti:


Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Amodio (51')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Rozzio (22')
ammonizione Pellegrini (34')
2° ammonizione Rozzio (38')
2° ammonizione Pellegrini (62')
espulsione Cia (62')
Arbitro: Sacchi di Macerata
Note:
Prima del fischio di inizio è stato rispettato un minuto di silenzio in memoria dell’ex presidente del Pisa Enrico Gerbi.
Cronaca:
"[...] Il Pisa deve rinunciare soltanto all’infortunato Mingazzini e così Pagliari rilancia Rozzio al centro della difesa con Kosnic a sinistra e Sabato in panchina. Cia è preferito a Martella e Bollino viene proposto alle spalle di Arma. Lerda ha l’infermeria piena e diversi giocatori acciaccati ma può comunque contare sull’estro di Miccoli e sull’esperienza del duo Amodio-Bogliacino. Prima del fischio di inizio da registrare un minuto di raccoglimento per la scomparsa dell’ex presidente del Pisa Enrico Gerbi.
Pronti via e il Pisa è sotto. Miccoli da corner pesca Diniz che lasciato incomprensibilmente solo non ha problemi ha svettare e battere Provedel. Il Lecce continua a fare la partita ma non sfrutta a dovere due svarioni di Provedel che con rinvii imbarazzanti permette prima a Melara e poi a Doumbia di sfiorare il raddoppio. Il Pisa prova a scuotersi e prima un tiro cross di Pellegrini costringe Perucchini alla deviazione, poi Cia a due passi dalla porta centra in pieno il palo non sfruttando a dovere un gran cross di Napoli. Sarà uno degli ultimi sussulti dei neroazzurri che al 40’ restano in dieci a causa del doppio giallo a Rozzio, che stende Miccoli lanciato a rete. Sul finire del tempo il Lecce raddoppia sull’asse Miccoli-Bogliacino, con quest’ultimo che penetra in area e fredda Provedel.
La ripresa vede un Pisa propositivo ma sterile in attacco, incapace di impensierire Perucchini se non con qualche conclusione dalla distanza. Al 61’ però l’arbitro decide di annientare le flebili speranze di rimonta neroazzurre ammonendo per la seconda volta Pellegrini, reo di aver simulato in area di rigore salentina. Pagliari vorrebbe correre ai ripari togliendo Cia che, proprio mentre sta uscendo, viene espulso per aver detto qualche parola di troppo al guardalinee. Pisa in otto, Lecce che si accontenta e gara che si trascina lentamente sino al termine [...]" (Lorenzo Vannozzi - http://www.pisatoday.it)