Tabellino della partita

25/05/2014, ore 16:00 - Lecce, stadio Via del Mare
Campionato di Serie C1 2013/2014 - Semifinale
Lecce 2Benevento 0
Caglioni
Diniz
Vinetot
Abruzzese
López
Ferreira Pinto
Salvi
Papini
Doumbia
Miccoli
Beretta
Baiocco
Celjak
Som
Davi
Mengoni
Padella
Negro
Agyei
Evacuo
Mancuso
Melara
Allenatore:
Lerda
Allenatore:
Brini
Sostituzioni:
Bogliacino per Miccoli (61')
Zigoni per Beretta (76')
Perucchini per Caglioni (82')
Sostituzioni:
Campagnacci per Mancosu (67')
Guerra per Negro (72')
Doninelli per Davi (88')
Reti:
Ferreira Pinto (20') video
Zigoni (87') video
Reti:


Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Miccoli (50')
Ammonizioni ed espulsioni:
Arbitro: Ros di Pordenone
Note:
Sulla panchina del Lecce lo squalificato Franco Lerda è stato sostituito dall'allenatore in seconda Giacomo Chini.
Cronaca:
"[...] Niente da fare, quindi, per i ragazzi di mister Fabio Brini i quali, nonostante la buona volontà, nulla hanno potuto contro il team pugliese il quale è apparso più cinico ed attento nello sfruttare al massimo le occasioni che gli sono capitate. Gli stregoni, invece, hanno, come al solito, commesso delle ingenuità nel reparto difensivo, nel caso del primo gol dei padroni di casa di Ferreira Pinto propiziato da un pasticcio di Agyei e dall'ennesima incertezza di Baiocco, vero e proprio tallone d'Achille della retrogaurdia campana, non riuscendo a capitalizzare, vuoi per sfortuna, il palo di Padella nel primo tempo, o per imprecisione le opportunità avute per raddrizzare la partita. Nella ripresa, il Lecce, apparso meglio anche da un punto di vista fisico rispetto al match d'andata, ha retto al prevedibile ritorno degli avversari, riuscendo a contenere le offensive. Così, dopo lo scampato pericolo della rete annullata a Guerra per fuorigioco, nel finale, con un bel gol del neo entrato Zigoni ha chiuso i conti.
[...]
Brini, alle prese con le cattive condizioni di Di Deo, decide di inserire nell'undici titolare il ghanese Agyei al fianco di Davì con l'ex Ternana che si accomoda in tribuna. In difesa il croato Celjak (buona la sua prestazione) è preferito a Dicuonzo sulla fascia destra con Padella, Mengoni e Som a completare il reparto. Il recuperato Melara, Mancosu e Negro, vince il ballottaggio con Campagnacci, sono dietro la punta Evacuo. Qualche cambio anche nel Lecce con Franco Lerda, squalificato al suo posto in panchina il collaboratore Giacomo Chini, che sceglie Vinetot e non Martinez come centrale al fianco di Abruzzese con Diniz e Lopez esterni davanti a Caglioni. Papini e Salvi e non Amodio, nemmeno in panchina, sulla linea mediana con Ferreira Pinto, Beretta e Doumbia dietro la punta Miccoli. In panchina ci sono Bogliacino e Zigoni.
La prima azione della partita, giunge dopo cinque minuti di gioco con Miccoli il quale appoggia per Salvi che tenta la conclusione fuori area, non inquadrando la porta. I salentini insistono ed al 19' passano in vantaggio, sfruttando appieno un errore di Agyei, con Miccoli che serve un bel pallone per l'ex Atalanta Ferreira Pinto il quale fa partire un diagonale, su cui è insicuro Baiocco, che si insacca. La reazione del Benevento è sui piedi di Evacuo, ma il suo tiro è alto. Al 38', il Lecce ha un'opportunità per raddoppiare con Papini, ma anche qui la concusione è alta. Due minuti dopo, sono gli ospiti ad andare vicino al gol con Padella che, sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Mancosu, di testa centra in pieno il palo alla sinistra di Caglioni. Nel finale, al 43' è Doumbia a mettere i brividi ai sanniti, stoppando la sfera e calciando, la conclusione, però, è a lato.
Nella ripresa, i campani ci provano e partono meglio, spingendo sull'acceleratore. Al 2' è interessante un cross dalla destra di Melara su cui Lopez rinvia con affanno; la sfera giunge sui piedi di Negro (negativa è stata la sua prestazione) il cui diagonale è ampiamente fuori. Al 5' proteste del Lecce che chiede un calcio di rigore dopo una girata al volo di Miccoli con Padella che colpisce involontariamente con il braccio. Alla fine, il direttore di gara ammonisce il numero dieci salentino per proteste; per lui scatterà la squalifica nella finale di andata essendo in diffida. Tre minuti dopo, Mancosu lancia di tacco Melara che mette dentro, Agyei calcia di prima intenzione, ma il pallone termina la sua corsa oltre la traversa. I due tecnici, per cambiare l'inerzia del match, decidono, quindi, di effettuare dei cambi con Bogliacino e Zigoni che prendono il posto di Miccoli e Beretta nel Lecce e Campagnacci e Guerra quello di Mancosu e Negro. Le ultime emozioni dell'incontro si spendono nel finale. Al 40' il Benevento perviene al pareggio con Guerra il quale insacca sugli sviluppi di un corner e sul seguente colpo di testa di Mengoni. Il direttore di gara, però, annulla per fuorigioco. Un minuto dopo, però, è il Lecce a segnare con Zigoni il quale riceve la sfera da Bogliacino, stoppa la palla con il sinistro e di destro mette alle spalle di Baiocco. Al 47' da segnalare il secondo gol non convalidato al Benevento, a Padella per la precisione, per fuorigioco [...]" (http://www.gazzettabenevento.it)