Tabellino della partita

07/06/2014, ore 18:00 - Frosinone, stadio Comunale "Matusa"
Campionato di Serie C1 2013/2014 - Finale
Frosinone 3Lecce 1
dopo tempi supplementari
Zappino
Ciofani M.
Crivello
Gori
Bertoncini
Blanchard
Frara
Gucher
Ciofani D.
Paganini
Curiale
Caglioni
Martínez
López
Papini
Diniz
Abruzzese
Ferreira Pinto
De Rose
Beretta
Miccoli
Doumbia
All.: StelloneAll.: Lerda
Eventi:
16' Ammonizione De Rose
19' Ammonizione Beretta
19' Gol Beretta
37' Sostituzione Bogliacino per Miccoli
46' p.t. Gol Paganini
66' Sostituzione Sacilotto per De Rose
68' Ammonizione Martínez
73' Ammonizione López
75' Sostituzione Soddimo per Gori
82' Ammonizione Abruzzese
87' Ammonizione Curiale
89' Ammonizione Ciofani D.
91' Ammonizione Paganini
92' Sostituzione Carlini per Curiale
94' Ammonizione Bertoncini
97' Seconda ammonizione Beretta
97' Ammonizione Blanchard
102' Ammonizione Carlini
103' Sostituzione Viola per Bertoncini
114' Sostituzione Amodio per Martínez
116' Gol Frara
116' Ammonizione Frara
119' Espulsione diretta Diniz
124' Gol Viola
Arbitro: Ros di Pordenone
Note:
Partita interrotta per qualche minuto nel finale a causa della festosa, ma prematura, invasione di campo dei tifosi di casa.
Cronaca:
"[...] Al fischio d'inizio del signor Ros di Pordenone le squadre scendono in campo con un paio di novitŕ per parte rispetto alle formazioni annunciate. Stellone preferisce Bertoncini a Russo al centro della difesa a far coppia con Blanchard, mentre Lerda sostituisce lo squalificato Salvi con De Rose e non Amodio, mentre in difesa Martinez č preferito a Sales. Dopo un avvio molto contratto, al primo affondo il Lecce passa. Č il 18' quando Lopez crossa dalla sinistra e sul primo palo Beretta trova il tempo giusto dello stacco aereo per infilare un diagonale di testa sul palo lungo.
Il Frosinone barcolla e il Lecce ne approfitta al 24', ma il tiro a botta sicura di Beretta colpisce il palo. Il pericolo scampato risveglia i padroni di casa, che chiudono l'avversario nella loro trequarti. Ma per vedere i loro sforzi premiati devono attendere il secondo dei quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara. Azione di Frara, che premia la sovrapposizione di Crivello: cross immediato e perfetto colpo di testa da parte di Paganini imparabile per Caglioni.
La ripresa si apre con uno sterile predominio territoriale del Lecce. Sembra a quasi che il Frosinone voglia far stancare l'avversario. Ed č cosě, perché la palla per chiudere la contesa capita proprio ai canarini. Numero del neo entrato Soddimo sulla fascia e perfetto cross ma Curiale a due metri dalla porta spalancata cicca clamorosamente."
Si va ai supplementari e il Lecce resta in dieci.
"In campo c'č solo il Frosinone, che dopo aver sciupato quattro incredibile palle gol, al 12' del secondo extra time trova il vantaggio. Angolo di Viola e perfetta inzuccata di Frara in corsa sul primo palo. Una rete strameritata, proprio da parte capitano che poco tempo fa aveva perso prematuramente il papŕ. Ed č per il suo babbo la dedica commovente .
Il nervosimo assale il Lecce. Diniz rifila una testata a Viola e viene espulso, i giallazzurri chiudono la contesa con un micidiale contropiede tre contro uno chiuso in gol da Viola. Il finale non fa parte del calcio. Il tecnico Lerda colpisce uno dei tifosi entrati in campo al termine della gara per festeggiare i propri beniamini [...]" (Principe Yako - http://www.iltempo.it)