Tabellino della partita

14/09/2002, ore 20:30 - Genova, stadio L. Ferraris
3° giornata del Campionato di Serie B 2002/2003
Sampdoria 4Lecce 2
Turci
Sacchetti
Grandoni
Domizzi
Conte M.
Gasbarroni
Palombo
Volpi
Pedone
Flachi
Bazzani
Rossi
Bovo
Silvestri
Stovini
Tonetto
Piangerelli
Donadel
Vugrinec
Giacomazzi
Chevanton
Cimirotic
Allenatore:
Novellino
Allenatore:
Rossi
Sostituzioni:
Bettarini per Domizzi (20')
Colombo per Pedone (70')
Bernini per Bazzani (82')
Sostituzioni:
Vucinic per Cimirotic (57')
Zoppetti per Bovo (66')
Ledesma per Donadel (78')
Reti:

Gasbarroni (47' p.t.) video

Bazzani (71') video
Volpi (76') video
Gasbarroni (92') video
Reti:
Vugrinec (11') video

Chevanton (61') video



Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione M. Conte
ammonizione Flachi
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Stovini
ammonizione Silvestri
ammonizione Donadel
Arbitro: Rizzoli di Bologna
Note:
Per un ritardo dovuto a problemi di diritti TV, quaesta è la prima giornata disputata. Al 65' G. Rossi para rigore di Flachi.
Cronaca:
Inizio di gara nel segno del Lecce. All'11' primo vero tiro in porta da parte di Vugrinec con gran parata in corner di Turci; dal tiro dalla bandierina battuto da Chevanton, lo stesso giocatore croato segna di testa con un imperioso stacco. Questa volta l'ex portiere dell'Udinese nulla può e rimane completamente immobile in mezzo alla sua porta. Giallorossi subito in vantaggio proprio con il giocatore più discusso degli ultimi tempi. Dopo qualche minuto la risposta della Sampdoria è affidata all'ex veneziano Volpi che, con un bel calcio di punizione, non impensierisce comunque Gegè Rossi. Blucerchiati ancora pericolosi qualche minuto dopo quando una bella azione in tandem tra Flachi e Bazzani, per fortuna del Lecce, non va a buon fine. I giallorossi replicano al 22' con Cimirotic, ma la conclusione insidiosa del nazionale sloveno viene deviata provvidenzialmente in corner da Mirko Conte. Al 35' molta paura per i tifosi giallorossi. L'arbitro Rizzoli sembra infatti volere concedere un rigore a favore della Sampdoria per un fallo che nessuno ha visto. Tuttavia, dopo un consulto con il proprio guardalinee, il fischietto emiliano opta per un calcio di punizione per la compagine di Delio Rossi. Al 40' Stovini, uno dei migliori in campo a "Marassi", commette fallo su Flachi all'altezza del centrocampo e viene ammonito. La fine del tempo vede un lieve calo di Piangerelli e compagni ancora in attacco la squadra ligure che si fa pericolosa con un colpo di testa di Conte e poi, al 47', con un tiro di Flachi che viene messo in corner dalla difesa leccese. Dal tiro dalla bandierina, infine, c'è il fortunoso pareggio dei blucerchiati che si concretizza grazie ad un tiro di Gasbarroni deviato nella propria porta da un giocatore leccese. Inizio di ripresa con la Sampdoria pericolosissima: al 47' c'è una gran conclusione di Gasbarroni respinta da uno strepitoso doppio intervento di Generoso Rossi che evita davvero il vantaggio dei liguri. Al 55' Tonetto rischia di infilare la palla dentro la porta di Rossi sfiorando, con un colpo di testa, la traversa. Due minuti dopo, zoppicando, Cimirotic esce dal campo lasciando il posto a Vucinic. Al 61', dopo un'azione confusa in area, gran conclusione di Volpi dal limite che termina di poco fuori. Subito dopo, triangolazione tra Giacomazzi e Chevanton con quest'ultimo che porta in vantaggio nuovamente la squadra giallorossa con un diagonale su Turci in uscita. Rete bellissima. Al 63' Sampdoria subito vicina al pareggio, ma il giovane Donadel, sugli sviluppi di un corner, riesce a sventare il pericolo. Al 64' c'è una trattenuta di Tonetto su Flachi che aveva ricevuto una sponda di Bazzani: per l'arbitro Rizzoli è rigore. Dal dischetto, però, Generoso Rossi para il tiro del nervosissimo Flachi. Al 69' Vugrinec serve Chevanton che conclude di pochissimo fuori a causa, però, di una deviazione in corner. Al 71' c'è il pareggio della Sampdoria: cross di Bettarini dalla sinistra e conclusione imparabile di Bazzani. Questa volta Generoso Rossi non può nulla. Al 74' colpo di testa del neo-entrato Colombo con palla che finisce fuori. Al 76' il vantaggio fortunoso della compagine blucerchiata: punizione dai diciotto metri da parte di Volpi e deviazione della barriera salentina che beffa completamente l'incolpevole estremo difensore del Lecce. All'89 ancora una conclusione di Gasbarroni parata da Rossi. Al 90' clamorosa opportunità fallita da Vucinic che, da pochi metri dopo un passaggio di Chevanton, manca incredibilmente il gol del pareggio. Al 92', con il Lecce ormai negli spogliatoi, la Samp riesce anche a segnare la rete del 4-2 con Gasbarroni lasciato solissimo dal reparto arretrato della squadra di Delio Rossi.