La stagione 1986/1987 Serie B

Al ritorno in B viene richiamato Pietro Santin, giÓ allenatore nel 1978/79. Arrivano il portiere Boschin, i centrocampisti Mastalli e Agostinelli (quest'ultimo nel mercato di riparazione), gli attaccanti Oscar Tacchi (fratello di Giancarlo, attaccante nel 1981/82) ed Ezio Panero, l'uomo degli ultimi minuti: entrava nel corso del secondo tempo, e spesso con le sue zampate ci regalava punti. Il Lecce parte male, ma comunque con alti e bassi si ritrova in zona promozione, fino a primavera, in cui dopo due sconfitte consecutive, viene chiamato "sor" Carletto Mazzone a sostituire Santin. Nelle dieci giornate rimaste il Lecce riesce a conquistare 15 punti, chiude al terzo posto a pari punti con Cesena e Cremonese. Si va agli spareggi: pareggiamo con il Cesena e vinciamo contro la Cremonese; cominciano giÓ i festeggiamenti, ma anche il Cesena batte la Cremonese e si va a un altro spareggio, che si gioca a San Benedetto del Tronto (invasione dei leccesi: siamo presenti in 10mila!); manca Beto Barbas, il giocatore pi¨ rappresentativo ed anima della squadra, squalificato nella partita contro la Cremonese. Finisce 2-1 per il Cesena.

Lecce 1986/1987Rosa: calciatori e allenatore
Campionato: calendario, classifica e tabellini delle partite
Coppa Italia: le partite di Coppa
Marcatori: i realizzatori in campionato e in coppa
Cartellini: ammonizioni ed espulsioni in campionato e in coppa