Tabellino della partita

13/12/2003, ore 18:00 - Udine, stadio Friuli
13° giornata del Campionato di Serie A 2003/2004
Udinese 1Lecce 0
De Sanctis
Bertotto
Sensini
Kroldrup
Jankulovski
Pinzi
Muntari
Felipe
Jorgensen
Jancker
Fava
Amelia
Siviglia
Bovo
Stovini
Abruzzese
Cassetti
Ledesma
Piangerelli
Tonetto
Bojinov
Chevanton
Allenatore:
Spalletti
Allenatore:
Rossi
Sostituzioni:
Pazienza per Pinzi (78')
Nomvete per Jancker (78')
Gargo per Felipe (90')
Sostituzioni:
Giacomazzi per Cassetti (19')
Vucinic per Bojinov (69')
Konan per Vucinic (72')
Reti:
Pinzi (31') video
Reti:

Ammonizioni ed espulsioni:
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Piangerelli (46' p.t.)
ammonizione Siviglia (79')
Arbitro: Dondarini di Finale Emilia
Note:
Cronaca:
Nella prima mezz'ora non succede molto: i ritmi sono alti, ma le due squadre non si rendono pericolose. Da segnalare solo un tentato autogol di Bovo, che anticipa Amelia in uscita, e l'azzoppamento involontario di Cassetti ad opera dell'udinese Muntari. Al 22' Chevanton, favorito da un errato disimpegno difensivo, prova un pallonetto da centrocampo, ma il pallone si perde alto. Cassetti prova a restare in campo, ma dopo qualche minuto deve lasciare il suo posto a Giacomazzi. Alla mezz'ora si decide l'incontro: Pinzi scaglia un potente destro dalla lunghissima distanza e Amelia non ci arriva. Il Lecce prova a reagire con orgoglio, ma Sensini e Kroldrup non concedono nulla alle due punte giallorosse, mentre il centrocampo del Lecce non riesce a prendere in mano le redini dell'incontro. La prima frazione si chiude senza sussulti, a parte qualche lancio in contropiede per Fava, che incappa perņ regolarmente nel fuorigioco. Anche nel secondo tempo non succede molto: l'Udinese attende e il Lecce non riesce a pungere. Nel frattempo la sfortuna si accanisce contro il Lecce: Vucinic, appena entrato in campo, si infortuna e deve abbandonare il terreno di gioco; al suo posto entra Konan. La parte centrale del tempo č favorevole all'Udinese, che riesce in qualche occasione a sfruttare gli spazi che il Lecce deve concedere; l'ultimo quarto d'ora č invece uno sterile assedio leccese, con solo qualche tentativo di Chevanton e Ledesma. Nei cinque minuti di recupero anche Amelia si propone in avanti, ma il Lecce non trova la via del gol.